Durante una cura chemioterapica è possibile e consigliabile integrare lo sport, inteso come attività motoria moderata e ginnastica dolce. La prima regola riguardo a quali attività e abitudini sono da mantenere e quali da eliminare durante la terapia è quella di fare sempre riferimento al medico specialista, in questo caso l’oncologo, che assiste durante questo percorso e che saprà indicare a seconda del tipo di terapia come e quale tipo di attività fisica integrare durante la chemioterapia.

Le linee generali dello stile di vita da seguire durante la terapia chemioterapica sono quelle di mantenere una vita il più possibile normale. Quindi esattamente come per chi non ha necessità di sottoporsi a cure, è imprescindibile mantenere uno stile di vita sano attenendosi a seguire una dieta equilibrata, come la dieta mediterranea, eliminando i cibi grassi e gli zuccheri favorendo il consumo di frutta e verdura di stagione e mantenendo un peso costante, molto importante ai fini del dosaggio terapeutico e della prognosi.

La cosa più importante è imparare ad ascoltare il proprio corpo facendo attenzione al nostro battito cardiaco, alla respirazione e alla sensazione di pesantezza degli arti.

attivita-fisica-chemioterapia2

Consigli post-terapia

I giorni successivi alla terapia sono caratterizzati da una forte debolezza e spossatezza ed è quindi consigliabile riposarsi e recuperare le energie. Passato il momento di forte indebolimento fisico e del sistema immunitario è possibile fare un’attività fisica moderata cercando di combattere la sedentarietà, ritenuta la causa di diverse patologie tra cui alcune che possono presentarsi anche come effetti collaterali della chemioterapia. Alcune terapie chemioterapiche infatti hanno effetti collaterali che si ripercuotono sul sistema cardiovascolare e/o neurologico aumentando la possibilità di insorgenza di cardiopatie e neuropatie, disturbi che possono insorgere anche da uno stile di vita sedentario. Per questo motivo, tra un ciclo terapeutico e l’altro, integrare lo sport con un’attività fisica di ginnastica dolce, camminate ed esercizi per la respirazione è molto consigliato per ridurre il rischio dell’insorgere dei possibili effetti collaterali delle terapie citotossiche. Rinforzare l’attività cardiocircolatoria e il suo funzionamento è molto importante così come seguire gli esercizi fisioterapici per braccia e gambe che prevengano problemi post-operatori e per diminuire la possibilità di insorgenza di neuropatologie ma anche ridurre la sensazione di nausea e spossatezza.

Inoltre, l’attività fisica aiuta il corpo a produrre endorfine, molecole che vengono prodotte dal movimento e aiutano il buonumore, molto importanti sempre ma ancor di più durante il periodo della chemioterapia. Bisogna cercare di mantenere una vita il più possibile normale coltivando le proprie attività e passioni eliminando però sport intensi e ogni attività che sottopone il corpo a uno sforzo, che nelle condizioni di terapia, risulta intenso indirizzandosi verso ginnastica dolce, stretching, yoga (esistono corsi specifici per chi si sottopone a chemioterapia).

Come integrare l’attività fisica durante la cura chemioterapica?

  • Fare passeggiate, anche brevi, per 10/15 minuti un paio di volte al giorno, mantenendo un’andatura leggera, senza creare affanno. Fare almeno 5000 passi al giorno, l’ideale sarebbero 10000.
  • Effettuare degli esercizi respiratori facendo inspirazioni ed espirazioni profonde accompagnate da ampi movimenti delle braccia, come a disegnare con le braccia dei grossi cerchi nell’aria. Ripetere 10 respiri profondi per tre volte al giorno, preferibilmente, appena svegli, a metà giornata e prima di coricarsi.
  • Praticare sport. Nuoto, cyclette, corsa dolce o yoga. Sono tutte attività consigliate ma è preferibile chiedere al proprio medico specialista l’attività che è più indicata per ogni specifico caso e affidarsi a corsi specifici per chi si sottopone a chemioterapia o a professionisti specializzati per pazienti oncologici evitando il faidate.

Fonti

– I benefici dello sport (anche) durante la chemioterapia
https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/oncologia/i-benefici-dellattivita-fisica-sul-tumore-durante-e-dopo-la-chemioterapia
– Meno dolore, nausea e affaticamento: i benefici dello sport durante la chemio
https://www.repubblica.it/oncologia/terapie/2016/06/13/news/sport_chemio-141882407/
https://www.nki.nl/topmenu/about-the-nki/news/physical-exercise-helps-women-with-breast-cancer-to-better-tolerate-chemotherapy/